giovedì 17 gennaio 2013

Morto Barry Altman il fondatore di C=USA

Purtroppo il silenzio degli ultimi mesi da parte di C=USA, l'accumularsi dei ritardi e infine la sospensione delle vendite celava qualcosa di ben peggiore rispetto a qualsiasi problema tecnico. Il coraggioso fondatore dell'azienda statunitense, noto per aver provato a rilanciare il brand Commodore e Amiga assenti dalla scena e dal mercato da moltissimi anni, è deceduto a inizio dicembre all'età di 63 anni.

Il laconico messaggio del CTO di C=USA sul forum C=USA riporta:

We are saddened by the loss of Barry S. Altman (founder of Commodore USA and designer of the C64x), who died on December 8, 2012 after a courageous, year long, battle with cancer. His passion for Commodore, his optimism and can-do attitude were infectious. He will be remembered as a man of depth, warmth and intelligence and we are privileged to have known him. Our condolences and best wishes go out to his family and friends. May he rest in peace.




Chiaramente non è dato a sapersi cosa potrà accadere a C=USA dopo la scomparsa del suo fondatore e principale investitore, ma d'altronde questo è più un momento per salutare il coriaceo Barry e ringraziarlo per quanto fatto e per il suo amore nei confronti della grande C=


6 commenti:

  1. Riposa in pace Barry da un appassionato come te...... sono rimasto colpito e disgustato dalla reazione di qualche persona a questa notizia che avete pubblicato su fb.... avevo visto quel case sul sito icaros desktop dopo aver letto la recensione del vostro blog. Devo però fare un passo indietro sulla mia quasi decisione di acquistarlo, certe cose per me sono veramente inammissibili.
    Spero molto che Commodore vada avanti e anche questo blog molto bello.

    RispondiElimina
  2. Grazie per il sogno!!
    RIP Barry!

    RispondiElimina
  3. Beh ho guardato un po' in giro e devo dire che fortunatamente il caso citato da uno dei commenti è rimasto decisamente isolato, ho preferito trattarlo nella pagina di critica del blog affinché qui restasse il solo saluto a Barry, esattamente un appassionato come tutti noi
    Tuttavia pur con tutto lo sdegno per il profondo squallore dell'episodio citato, esso ha quantomeno dato modo di capire come tante cose dette e scritte contro C=USA e Altman fossero delle assurde falsità. In quasi due anni di esistenza della nuova Commodore certe persone hanno inventato di tutto e di più... inesistenti email intimidatorie spedite da C= (una sarebbe persino stata spedita dopo la stessa morte di Altman; rendetevi conto...), hanno immaginato una realtà alternativa dove i marchi C= e Amiga erano acquistabili a un penny solo per poter dipingere C= quali impostori, hanno chiuso i forum all'argomento C=USA bannando utenti solo perché aprivano un topic ufficiale su C=, hanno pubblicato liste di proscrizione contro blog, forum, siti e persino singole persone che parlavano liberamente di C=
    Speriamo ora che riescano finalmente a piantarla un attimo e farsi la loro vita serenamente e con un po' meno di odio e più amore per questo Hobby...

    RispondiElimina
  4. Mi dispiace tantissimo!!! Barry Altman era una grande persona, ho avuto modo di scambiare con lui alcune mail, lo scorso anno ho acquistato un C64x Extreme ed è stato lui a seguire personalmente la spedizione e le problematiche (molte) relative allo sdoganamento (erano le prime spedizioni). Ora custodirò con gelosia la scatola del mio Commodore personalmente autografata da Barry. Idolo! Una grande persona innamorata del suo lavoro e di quello che era riuscito a creare che ora speriamo non vada perduto... We love Commodore!!

    Andrea Gitti

    RispondiElimina
  5. Per me la Commodore è morta con Jack Tramiel, fare dei computer uguali nell'aspetto, ma internamente dei Pc, per me non ha senso, inoltre senza l'uscita di giochi, ma solo disporre di un emulatore, allora preferisco un pc di cui si dispone di Vice emu co tutti i giochi esistenti, pagare di più per avere un estetica "biscottone", in questi tempi di crisi non funziona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intendi la commodore fino alla cacciata di jack tramiel? andato via prima di Amiga...?
      Invece secondo me l'operazione di C=USA aveva perfettamente senso, e mi dispiace molto che i Barebone C64x non siano più prodotti, un mercato di nicchia, era possibilissimo.
      Altman era un appassionato, ma anche un imprenditore, peccato non aver potuto vedere la reale tenuta del progetto C=USA nel tempo.
      Per i giochi andava bene la piattaforma linux, il C=OS 2 avrebbe avuto steam e un mare di titoli indie oltre a qualche blockbuster. Non a caso Valve sta combinando un'operazione simile, UBUNTU mascherato da SteamOS e una macchina x86 come console.
      Lo fanno loro, piovono OVAZIONI, lo ha fatto C=USA giù critiche... (specie dai talebani amighisti)
      Ad ogni modo era possibile solo comprare il barebone C=64x, senza il pc dentro.

      Elimina