domenica 29 settembre 2013

10 cose da tenere in mente, parlando di Amiga



1) Ricordarsi che non è mai esistito nessun Amiga con processore PowerPC, né alcun progetto di Commodore in tal senso. Amiga è univocamente definita dall'architettura hardware varata commercialmente da C= nel 1985 e successivi aggiornamenti, di cui l'ultimo nel 1992/1993
2) Tenere sempre a mente la differenza tra Amiga (Hardware) e il suo sistema operativo originale: Workbench (Software); ciò vi aiuterà a capire l'enorme errore nell'indicare un'inesistente eredità Amiga nel sistema operativo noto come AmigaOS 4.x, clone dell'originale Amiga o.s. (Workbench), e scritto per alcuni computer dotati di CPU PowerPc.
3) Studiare la storia della Commodore per comprendere gli errori e le cause del declino della piattaforma Amiga.
4) Prima di spendere qualsiasi cifra per sistemi Amiga o.s like (Morphos, AmigaOS 4.x) provare le diverse soluzioni gratuite basate sull'emulazione; o riprovare ad usare un Commodore Amiga.
5) Icaros Desktop (A.r.o.s.), realizzato per comuni pc x86, è gratuito e permette l'emulazione dei giochi Amiga senza neanche il bisogno di procurarsi le rom Kickstart (reperibili legalmente solo in prodotti commerciali come ad esempio Amiga Forever).
6) A.r.o.s. (in origine Amiga Replacement o.s.) è un sistema operativo scritto anche per tutti i Commodore Amiga (Aros Vision)
7) AmigaONE ed AmigaOS non sono marchi risalenti all'era Commodore Amiga
8) AmigaONE e Sam4x0 non hanno niente in comune con i Commodore Amiga  (e successivi modelli Amiga rimarchiati da Escom dopo il fallimento Commodore, strettamente aderenti all'architettura Commodore). Essi non appartengono in alcun modo alla famiglia dei personal computer Amiga.
9) L'eBook: Amiga, da informatica a religione; è frutto di numerose discussioni con molti ex amighisti (anche figure professionali dell'ambito informatico) e ha come principale obiettivo il ripristino di una visione realistica e storicamente coerente di Amiga.
10) Cercare sempre di divertirsi con i propri sistemi Commodore e derivati, leggendo Commodore Fan Gazette.



3 commenti:

  1. ricordarsi che siamo in mano a 2 aziende che come capacità di progresso e marketing sono nulle, e quindi si rimane nel limbo degli appassionati retroware. Dove si aspettanno anni per una scheda madre che i cinesi avrebbero fatto in 6 mesi

    RispondiElimina
  2. 11) Infine, insultare pubblicamente chi sostiene diversamente da quanto riportato nei primi 10 punti. Percuoterlo, se necessario, quando insiste con le sue cazzate da fanboy lavato nel cervello da inutili microaziende farlocche che spacciano per Amiga dei router modificati e rivenduti a peso d'oro.

    RispondiElimina
  3. Il numero 10 e' utile da tenere in mente parlando di Amiga, di Apple, di Dell, di ecc. e praticamente di tutto resto.

    RispondiElimina